Sisli è il distretto situato sul lato europeo della città di Istanbul. Fino al 1800 era caratterizzato dalla presenza di aperta campagna, tanto da essere destinato prevalentemente per la caccia e l’agricoltura. Con l’avvento dell’Impero Ottomano e, ancor più con la Repubblica Turca divenne un quartiere residenziale che ospitava in prevalenza la classe media, in particolare armena, greca e balcanica.

Il distretto presenta una notevole influenza francese, tanto che si ritrovavano degli edifici in pietra con soffitti alti e balconi in ferro battuto.

Durante il XIX secolo il distretto fu una delle prime aree munita di linee tranviarie, di energia elettica e di fornitura di gas.

Attualmente la classe di élite si è dislocata dal centro della città e gli edifici dapprima da loro occupati sono divenuti uffici, banche e negozi. Dal 1970 gli edifici più vecchi sono stati abbattuti e rimpiazzati da strutture più moderne e disposte su più piani.

(Visited 36 times, 1 visits today)
0