Side, la sua fondazione, risale al VII secolo a.C. ad opera dei profughi anatolici in fuga dopo il crolllo dell’impero ittita. La cittadina presto entrò nell’influenza della Lidia e in seguito dell’impero persiano, per poi conoscere anche la dominazione di Alessandro Magno nel 333 a.C.

Nel 67 a.C., invece, fu oggetto di conquista di Pompeo che la annesse all’impero romano. Dopo anni di fiorente e fervida attività la città nel IV secolo iniziò un rapido declino a causa di eventi bellici e naturalistici, tanto che, nel X secolo fu completamente abbandonata.

Certamanente le varie vicende che hanno caratterizzato Side sono ancora oggi osservabili nelle numerose testimonianze storico monumentali conservate all’interno delle mura cittadine. Prima tra tutte è da ricordare l’Anfiteatro Romano, il più grande della regione e in buone condizioni, quasi quanto quello della città di Aspendos; le mura e la porta antica, elementi tipici e caratterizzanti i siti che hanno conosciuto una dominazione romana; l’Agorà e le vestigia di chiara epoca ellenistica, tra i quali spicca, sicuramente, il Tempio di Apollo, che presenta solamente alcune rovine, essendo stato gravemente danneggiato nel corso del tempo; il Museo di Side che è sede di un’ampia ed interessante raccolta di reperti storico archeologici di importante rilievo.

Poco distante da Side è possibile concedersi una pausa rilassante immersi in un ambiente incontaminato e dalla bellezza selvaggia, si tratta delle Cascate di Manavgat. Un’escursione in questo luogo suggestivo ed incantevole è sicuramente consigliabile.

(Visited 106 times, 1 visits today)
2