Pergamon era un’antica città greca attualmentre posta a circa 26 km dal Mar Egeo.

Dapprima depredata e poi riconquistata dai Persiani, la sua vera importanza non venne in rilievo fino alla dominazione del re della Tracia.

Più tardi giunsero a Pergamon anche i Romani, dapprima poco accettati e poi divenuti coloro i quali trasformarono la città in una provincia asiatica romana.

Dopo un periodo di lieve flessione nello sviluppo ottenne nuovo prestigio grazie all’imperatore Adriano che ne incrementò le numerose testimonianze storico architettoniche. Da ricordare è sicuramente il Santuario di Asclepio che era considerato quale uno dei più famosi e rinomati centri terapeutici e salutistici del mondo Romano. Galeno e Ippocrate, i maggiori esperti di medicina dell’antichità, nacquero a Pergamon e si formarono proprio nel sito di Asclepio.

Certamente la città conobbe un grande sviluppo e una grande fama sotto la dominazione romana, tanto da arrivare anche ad annoverare ben 200.000 abitanti.

A Pergamon era persente una bellissima e ben fornita biblioteca, seconda solamente alla libreria di Alessandria d’Egitto.

La città divenne poi un importante centro della Cristianità, per poi essere fortemente danneggiata da un terremoto che avvenne nel 262, circostanze ancor più esacerbate dall’invasione dei Goti che la saccheggiarono. Avvenne poi l’invasione da parte dei Persiani.

Tutte le numerosissime vicende che caratterizzano la storia di Pergamon sono state base delle varie testimonianze archeologiche presenti in loco.

In particolare è indispensabile distinguere tra l’Acropoli Alta, Bassa e il sito presente alle pendici dell’Acropoli.

Nell’Alta Acropoli era ospitato il Grande Altare, attualmente presente in un museo di Berlino, rimanendo, nel luogo originario esclusivamente parte della base dell’altare.

In questa parte è possibile rinvenire anche altre testimonianze storiche degne di nota, tra le quali, spiccano il Teatro Greco che poteva contenere 10.000 persone; il Santuario di Traiano; il Santuario di Athena; il Palazzo Reale; il Tempio di Dioniso; l’Alta Agorà; il complesso termale romano; l’Arsenale.

Nella Bassa Acropoli, invece era la sede dell’Alto, Medio e Basso Ginnasio; del Tempio di Demetra; del Santuario di Hera; della Casa di Attalus; della Bassa Agorà.

Alle pendici di questo sito, dell’Acropoli era presente il Santuario di Asclepio, un vero e proprio tempio dedicato al benessere e alla salute, ove anche Galeno, il più famoso medico dell’antico impero romano, nonché dottore personale dell’imperatore Marco Aurelio, operò per numerosi anni. La struttura era comprensiva anche di un Teatro Romano; del Tempio di Asclepio; del Tempio di Telesphorus; di un sottopassaggio sotterraneo; di una libreria; della Via Tecta, anche Via Sacra, caratterizzata da un bellissimo colonnato.

Troviamo poi il Tempio Serapis, dedicato alla divinità egizia Isis e, presumibilmente, anche a Serapis. Conosciuto anche come Basilica Rossa e articolato in un edificio principale e due torri tonde con un’enorme area sacra. Era presente anche un’ampia vasca di acqua dedicata alle abluzioni.

Pergamon, quindi, si connota per essere una città che permette di compiere un vero e proprio tuffo nel passato.

(Visited 82 times, 1 visits today)
1