Marmaray, un ambizioso progetto di trasporto su ferrovia, articolato in un tunnel ferroviario sottomarino nello stretto del Bosforo, oltre a delle opere di ammodernamento delle linee ferroviarie suburbane lungo il mar di Marmara, precisamente da Halkalı sito sul lato europeo e da Gebze nella parte asiatica. La costruzione è iniziata nel 2004 e, almeno in origine, i tempi di consegna erano previsti per il 2009, ma, proprio in seguito agli importanti ritrovamenti archeologici, i lavori rallentarono considerevolmente e l’inaugurazione dell’opera avvenne il 29 ottobre 2013

Il progetto di costruzione è derivato da una collaborazione giapponese-turca e prevede un tunnel di 13,6 chilometri (di cui 1,8 chilometri sotto la superficie marina) di attraversamento del Bosforo, oltre ad un lavoro di ammodernamento di circa 63 chilometri di linee ferroviarie suburbane, dando origine, così ad una linea passeggeri efficiente che, in totale, che copre un’estensione superiore ai 76 chilometri. Le nuove stazioni realizzate sono 3 (Yenikapı, Sirkeci, e Uskudar) che si aggiungono alle 37 che subiranno solamente un intervento di ristrutturazione.

Le linee fuori terra hanno subito un processo di aggiornamento, creando tre differenti piste, due per gli abbonati e una destinata alla lunga percorrenza e ad alta velocità. La capacità per le linee suburbanee è di circa 75.000 passeggeri all’ora per senso di marcia.

Il tunnel è stato realizzato a prova di terremoto, si articola in 11 sezioni ( 8 lunghe 135 metri, 2 di 98,5 metri e 1 di 110 metri) e si qualifica come la galleria più profonda al mondo, essendo costruita a ben 58 metri sotto la superficie del mare, a dimostrazione della notevole innovazione e modernità rappresentata da quest’opera.

Image – Oliver Böhm

(Visited 52 times, 1 visits today)
1