Il Mausoleo e la Moschea di Eyup Sultan, la cui versione originaria venne riveduta in seguito alla ricostruzione compiuta nel 1800, dopo che un grande terremoto rase al suolo la prima struttura.

L’intero complesso sorge sul luogo di sepoltura di Ayoub al-Ansari (Eyup), che era il fedele compagno di Maometto, infatti dopo La Mecca, Medina, Gerusalemme è il quarto luogo sacro per importanza per la religione musulmana.

La struttura presenta un’ampia spianata antistante l’ingresso principale, pensata per ospitare grandi folle, oltre che una serie di attività commerciali legate, appunto al notevole ed incessante flusso di pellegrini.

Attraversato un portale caratterizzato dalle fini decorazioni barocche, ci si trova in un’ampia corte che al centro, è sede della fontana per le abluzioni. Il cortile interno p circondato su tre lati da un porticato spettacolare con volte slanciate. Lateralmente troviamo la tomba di Eyup, la quale è completamente rivestita di oro, osservabile solo attraverso una grata, che ogni giorno assiste al passaggio di numerosi fedeli che ivi si recano per poter vedere la preziosa tomba e per recitare delle preghiere.
Il cortile interno invece è chiuso su tre lati da un bel porticato dalle volte slanciate
Il mausoleo è rivestito da ceramiche dalla bellezza indimenticabile, tuttavia, la luce che in esso riesce ad entrarvi è troppo esigua, di conseguenza, le piastrelline decorative non possono essere ammirate in tutto il loro splendore.

La moschea, invece, si caratterizza per uno stile alquanto semplice e per la cupola di notevole dimensioni, oltre che per una galleria che si estende lungo tre lati.

All’uscita, dalla parte opposta, attraverso la recinzione di osserverà il cimitero dei dignitari della città. La particolarità del cimitero è la presenza di lapidi con forme particolari infatti le tombe degli uomini sono a forma di stele sormontate da un fez o un turbante, mentre per le donne la decorazione raffigura una ghirlanda di fiori.

Image – Qudsiyak
(Visited 124 times, 1 visits today)
1