Knidos o Cnidus è un antico sito presente nel sud ovest dell’Asia, parte dell’antica città di Caria.

Inizialmente sottoposta ad una dominazione di tipo oligarchico, ovvero un tipo di governo nel quale il potere era incentrato nelle mani di una ristretta cerchia di persone, che, nel caso di Knidos era composto da un senato di sessanta componenti, presieduti da un magistrato. La città si connotò per la presenza di un fiorente commercio con le aree circostanti, tanto da ampliare anche la propria egemonia colonizzatrice.

Con la dominazione bizantina continuò ad avere un ampio numero di cittadini e anche le costruzioni che vennero realizzate furono innumerevoli e influenzate prevalentemente dallo stile bizantino e cristiano.

Certamente le testimonianze storico archeologiche non mancano e le prime scoperte in merito vennero compiute grazie alla missione di una socità dilettantistica che venne avviata nel 1812, ma ancor più con gli scavi realizzati da Newton nel periodo del 1857-1858.

I reperti di maggiore rilevanza sono l’Agorà, il Teatro, il Tempio di Dioniso, il Tempio delle Muse, il Tempio di Afrodite e un numero molto ampio, anche se non ben specificato, di edifici minori.

Il tempio di Afrodite era articolato da colonne in marmo bianco a forma di cuore, oltre ad essere sede della bellissima e meravigliosa statua di Afrodite, opera di Prassitele del IV secolo a.C., considerata, da sempre una delle più belle e siggnificative sculture del mondo antico, purtroppo andata perduta e riprodotta in una serie innumerevoli copie, la più importante delle quali è presente nei Musei Vaticani.

Knidos

Photo – Joselu Blanco
(Visited 175 times, 1 visits today)
2