Chiesa di Santa Maria dei Mongoli (Kanli Kilise), l’unico edificio di culto bizantino che non fu trasformato in moschea e, proprio per questa ragione mantiene l’aspetto originario del XIII secolo, anche se, naturalmente con alcune variazioni rese necessarie dal decorso del tempo, che, richiede interventi di restauro. Il nome deriva dalla fondatrice del complesso monastico, la principessa bizantina Maria Palaiologina.

La struttura si presenta con i muri di colore rosso e per la presenza di una torre che ingloba la cupola, dando origine ad una vera e propria rarità architettonica. Le decorazioni interne hanno subito numerose modifiche e l’unica ancora risalente all’epoca di costruzione è quella raffigurante il Giudizio Universale.

Le pareti, invece, ospitano due decreti o firmani imperiali di epoca ottomana, nei quali si attesta la proprietà della chiesa.

Photo – Justin A. Wilcox
(Visited 107 times, 1 visits today)
1